Italian English French German Portuguese Russian Spanish

Contorno occhi anti età al Cannonau 15ml

 

Contorno occhi anti età al Cannonau 15ml

in offerta su Amazon.

Spedizione gratuita

 

 

Home Musei Sardegna
PDF Stampa E-mail

MUSEO STAZIONE DELL'ARTE, MUSEO D'ARTE CONTEMPORANEA MARIA LAI, ULASSAI(OG)

 



Il museo Stazione dell'Arte si trovano nella periferia di Ulassai, paese ogliastrino circondato dai famosi “tacchi” calcarei, in quelli che furono gli edifici della stazione. Il sito, restaurato dopo cinquant'anni di abbandono, ospita il museo dal 2006. Vi sono esposte molte opere donate al paese da una sua figlia, la grande artista Maria Lai. La visita museale parte da quella che era la sala d'aspetto e la casa del capo stazione: vi si possono ammirare, appesi alle pareto, i meravigliosi velluti gialli, verdi, neri e rossi che rappresentano le geografie astrali, mondi siderali che si trasformano. Le tele di jeans sono “Terra e Cielo”, vi si possono notare gli aghi sospesi, con i fili che stanno a rappresentare la mutabilità dell'infinito, perchè l'uomo può sempre riscriverne la storia. Nel secondo piano del museo, diviso in due sezioni, si trovano le opere dedicate agli artisti che hanno influito di più su Maria Lai: Salvatore Cambosu, Giuseppe Dessì e Arturo Martini. Il visitatore qui troverà, tra le altre opere, Il Libro Cucito, che racconta la storia del “Dio Astratto” e delle piccole Janas(minuscole fate), che insegnarono alle donne a cucire e ricamare con il ritmo di sogno e memoria. In quella che fu la rimessa dei treni, si trova esposto “Invito a Tavola”, un'installazione creata dalla Lai, per Pitti Immagine 2002: una lunga tavola con una tovaglia in lino, apparecchiata con libri e pani in terracotta. La visita al museo si conclude nel primo piano con “I Luoghi dell'Arte a portata di mano”, cinque pannelli che rappresentano altrettante carte da gioco: Sasso, Scure, Sale, Solco e Sole. Sono carte didattiche che hanno riferimenti simbolici con l'arte. Altra importante opera esposta è “In sa mat'e s'olia” un filo d'ottone che rappresenta uno degli alberi più sacri: l'ulivo. Questa opera è stata ispirata da “Olio di Parole” di Federico Garcia Lorca. Il museo ha anche una sezione all'aperto: il paese di Ulassai è parte integrante di questo percorso artistico con un nastro azzurro che lega tutte le abitazioni e numerose installazioni di Maria Lai.

Il museo è aperto tutti i giorni e organizza anche visite guidate

 

Come arrivare

Sito museo

Pagina facebook museo

Pagina facebook Maria Lai

MUSEI DELLA PROVINCIA DELL'OGLIASTRA

MUSEI SARDEGNA

 

Ferramenta Chiodino

Copyright © 2017 www.conoscerelasardegna.it. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.

Sito sulla Sardegna, paesi sardi, cucina sarda, archeologia Sardegna, storia, foto Sardegna, musei, eventi, hotel, case vacanza, parchi naturali, aree marine