Spiagge Nord Ovest Sardegna: le 5 da non perdere

Le spiagge al nord ovest della Sardegna si vestono di unicità, tra i colori della natura che si contrappongono tra loro. Non è raro, infatti, poter ammirare il blu del mare cristallino e il bianco della sabbia con il verde della macchia Mediterranea che fa da cornice. Poi ci sono le calette nascoste o gli spot con gli scogli, se vuoi una vacanza di relax lontano dalla ressa dei mesi più frequentati dai turisti.

Sei alla ricerca delle cinque spiagge in Sardegna a Nord Ovest più belle? Assieme agli amici di Bloggaviaggio.com ci abbiamo pensato noi per farti fare un viaggio attraverso questa parte meravigliosa dell’isola. Pronto a partire?

Spiaggia del Lazzaretto, Alghero

È una delle spiagge in Sardegna a Nord Ovest più belle e caratteristiche. Si trova ad Alghero e il nome è dato dalla torre dominante che si trova sul lato destro. Impreziosita da elementi naturali di grande fascino, come la sua sabbia dorata e il mare con diverse tonalità del blu dal fondale basso e morbido.

Ha una forma a mezzaluna e la macchia Mediterranea sprigiona dei profumi tipici della Sardegna, ricca di servizi e punti di ristoro per garantirti una esperienza positiva. Ha anche dei difetti? La temperatura del mare è sempre fredda, ma durante le giornate torride in Agosto potrebbe anche fare piacere.

È ideale per adulti e bambini, considerando il fondale basso che diventa man mano profondo dopo moltissimi passi. Posto incantevole per fare le foto e camminare sul bagnasciuga godendo del suono delle onde e degli uccellini nascosti lungo la parte più verde della spiaggia.

La Pelosa, Stintino (SS)

A Stintino si trova una spiaggia meravigliosa e conosciuta in tutto il mondo: La Pelosa. Naturalmente protetta dalla barriera naturale dei faraglioni di Capo Falcone, l’Asinara e l’Isola Piana è caratterizzata dai fondali colorati che sembrano quasi dipinti a mano.

Davanti alla spiaggia La Pelosa noterai un isolotto con la Torre Aragonese della Pelosa, costruita nel 1578 per controllare il mare e le possibili invasioni da parte delle altre popolazioni. Il suo nome non deriva dalla Torre, come tutti pensano, ma molto probabilmente dalla vegetazione particolare con cespi molto lunghi e sottili.

È una spiaggia conosciuta e frequentata durante il periodo estivo, per questo motivo ti consigliamo di conoscerla durante il mese di giugno o settembre per restare lontano dalla folla e conoscere i suoi angoli più nascosti.

Non mancano i parcheggi e i servizi per regalarti una esperienza positiva, così come le indicazioni per raggiungere alcune calette che ci sono nella zona.

Spiaggia di Ezzi Mannu , Stintino (SS)

Tra le  spiagge nel nord ovest delle Sardegna, sempre vicino a Stintino e alla spiaggia de Le Saline, ecco Ezzi Mannu. Questo luogo è consigliato per chi ama la natura e vuole conoscere l’autenticità della Sardegna.

Per raggiungerla bisogna attraversare una stradina sterrata, sino a quando non  si apre davanti agli occhi uno scenario paradisiaco e indescrivibile. Questa spiaggia è caratterizzata dai ciottoli e dalla sabbia di colore bianco, con una lingua lunghissima e molto stretta che si tuffa direttamente nel mare di colore blu intenso.

A chi è consigliata? Certamente a chi ama le immersioni e nuotare, considerando il fondale non basso ma profondo sin da subito. Non solo, essendo una zona selvaggia è importante amare il contatto con la natura, con la sabbia e il calore del sole.

Per conoscerla al meglio consigliamo il mese di giugno o di settembre. Se hai intenzione di recarti qui in Agosto, vieni dal mattino presto.

Spiaggia Rosa, Budelli, La Maddalena (SS)

Budelli è un posto naturale da preservare e proteggere, oltraggiata per tantissimi anni dai turisti che l’hanno visitata. Oggi è tutelata sotto un punto di vista paesaggistico, idrologico e ambientale al fine che la sua bellezza non venga rovinata del tutto. Per questo motivo, non potrai andare alla Spiaggia Rosa, tra le più belle del mondo, ma ammirarla direttamente dalla spiaggia del Cavaliere o dalla Cala di Roto.

In questi punti strategici arriverai con l’aiuto delle guide che fanno parte del Parco Nazionale della Maddalena. A rendere la spiaggia di colore rosa intenso, sono tutti i piccoli frammenti di conchiglie, gusci, granito e corallo: un vero dipinto che si contrappone al bellissimo color turchese del mare.

Organizza per tempo il tuo tour presso l’Isola della Maddalena, per vedere da lontano la bellissima spiaggia rosa di Budelli. Una curiosità: in foto lo spettacolo non rende abbastanza, ma il ricordo resterà intatto nella tua mente.

Cala Coticcio, Caprera, La Maddalena (SS)

Le spiagge nel nord ovest delle Sardegna si arricchiscono di Cala Coticcio, che si trova a Caprera nella parte Nord Est dell’isola a circa 10km dalle Tombe dei Giganti di Palau. È caratterizzata dai suoi colori intensi, tra la spiaggia di colore bianco e il mare dalle tantissime sfumature color turchese. Non mancano, a fare da cornice, delle rocce di colore rosa e il verde della macchia Mediterranea regalato dalle piante di ginepro, cisto e lentisco.

Oltre alla sua bellezza naturale, Caprera è anche famosa a livello storico. Giuseppe Garibaldi ha trascorso qui i suoi ultimi 26 anni di vita. Ti consigliamo, a tal proposito, di fare un giro al Compendio Garibaldino per visitare la sua residenza e il Memoriale.

Per raggiungere questa bellissima spiaggia, dovrai prenotare una escursione organizzata con l’imbarcazione. Se sei un amante del trekking, si può arrivare alla spiaggia anche tramite un sentiero immerso nella natura e altamente suggestivo. Ti ricordiamo che è un luogo preservato e controllato.

Lascia un commento